CORDES foals     puledri di CORDE   - CORDES Fohlen



CORDE produces an average of 20 foals per year all over Italy
38 of CORDES numerous and promising foals  so far have been born in our stud  - here are their links:
38 degli  numerosi puledri di CORDE fin'oggi sono nati da noi  - tutti molto promettenti - guardi i suoi link:
38 der zahlreichen und vielversprechenden CORDE-Fohlen sind in unserem Gestüt geboren. Hier sind ihre links:
Coracon
Cordelius 
COR
Corky
Cor d'Aimee
Cordelia
Coraggio
Corifeo
Corallina
 Corian 
Corleone
Cornet
Corantonio
Coriander
Coradox
Grafcorde
Corettina
Cor-D'Arcadia
Coreena
Corvo
 Corina
Corallo 
Corsica
Corsaro
Cornelio
Corradina
Corry
Cora
Cor-Rubino
Cor-d'Ava
Corrado
Cordial
Corry
Corashov
Cortina
Coretto
Corabella
Coraggio II


 
home
news
Puledri
Fattrici
Scuderia
Storia
Stampa
Performance-Test
contact

 
 

CORDE  vincitore performance-test
Winner of performance test 
- best result ever -


SANTO-STEFANO CORDE
vincitore Performance Test 2002:
911 points
punteggio 911
911 Punkte


Andrea Amadessi - CORDE


Gianni Govoni -CORDE


Roberto Arioldi-CORDE


 


SANTO STEFANO CORDE , 6* posto al U.N.I.R.E MASTERS a Verona 2003  sotto la sella di ROBERTO ARIOLDI. 



 
 



CHEENOOK


CONTESSA


 





































































































































































































StatCounter - Free Web Tracker and Counter
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
 
Black, born 23rd of April 1998 1998, 163 cm, by CHEENOOK - CHAIRMAN -COR DE LA BRYÈRE (born 23 of april 1968)
Baio oscuro nato il 23 aprile 1998 da Cheenok - Chairman - Cor de la Bryère (nato il 23 aprile 1968)
nato al 21 aprile 1998 nella tenuta Santo Stefano - precisamente lo stesso giorno 30 anni dopo la nascita del suo famoso antenato COR de la BRYÈRE. 
La madre è SANTO STEFANO CONTESSA, nipote di COR del la BRYERE/LADYKILLER/LORD/PARADOX I, stalloni mondiali riconosciuti. 
Il padre invece è CHEENOOK, un Holstein da CARETINO/COR DE LA BRYÈRE. Quindi, CORDE con 911 punti vincitore del Performance Test dei Stalloni italiani a Grosseto 2002, è un inbred del famoso COR DE LA BRYÈRE. 
CORDE, sotto la supervisione di Gianni Govoni, a dato buoni risultati nel Circuito d` Eccelenza 2003 qualificandosi per il MASTER dei cavalli di 5 anni a Verona. 
E stato presentato a Verona da ROBERTO ARIOLDI 
CORDE è buono di carattere, stabile, sereno e di buone prestazioni. La prima annata di suoi puledri è bellissisma, il piu bello il figlio SANTO STEFANO CORACON da una madre del famoso stallone POLYDOR. E già visibile che CORDE aumenta la qualità delle fattrici con quali viene accoppiato.
With the look of a champion, radiant type, presence, and movement, all perspectives are open for the future.Sir Cheenook, decendant of the legendary "Cor de La Bryère" is among the most successful stallions in Europe. Dam Contessa's pedigree contains a successful Holsteinerline that has a tradition of more than 60 years. "Cor de la Bryère"  is only two generations away. 

Con L'aspetto di un campione con moltissimoa presenza ed una prospettiva molto promittente per il futuro. Figlio di Cheenook e di Contessa, entrambi discendenti dalla linea di sangue del famoso sire Holsteiner "Cor de la Bryère". Corde ha vinto il Performance Test 2001/2002. Il suo seme è estremamente fertile e il congelato si comporta quasi come il fresco
 
 


CORDE è tornato in gara
CORDE is back in show




 








 
 


CORDE winner of performance test
CORDE  vincitore performance test



CORDE, il vincitore del Performance Test 2002 con un indice di 911 punti, è allenato da Roberto Arioldi è participerà nel Circuito d`Eccellenza UNIRE 2004 per cavalli di sei anni. 
Agli allevatori che intendono far coprire le proprie fattrici da CORDE, l’UNIRE concede un contributo di 1000 Euro. 
Lo sperma è disponibile presso l’azienda Bassetta s.r.l., telefono 0522.577570. 
La qualità dello sperma è garantita dallo Studio Veterinario Cristella del Dott. Sandro Barbacini di Cremona, Tel.  0372.65101, il quale può anche effettuare l´inseminazione.
Oltre a tanti altri figli, CORDE nel 2003 ha prodotto un bellissimo stallone, CORACON, tipico della sua razza, nato da una madre discendente di POLYDOR. Lo stalloncino è in possesso della SCUDERIA SANTO STEFANO dove può essere visitato. 


 








Highlights: vincitore del P.T. 2002 a Grosseto con 911 punti 
 
 


- il miglior risultato finora ottenuto da uno stallone italiano – 
discende delle linee più importanti di Holstein e Vestfalia 
e porta in Italia la possibilità di continuare un allevamento raffinato e studiato.

La madre di CORDE è SANTO STEFANO CONTESSA  - morta in un incidente tragico in 2000 a solo nove anni  – con 80,5 punti era fattrice selezionata ENCI (ora U.N.I.R.E.) per la sua struttura armoniosa e le sue andature straordinarie. 
Dalla valutazione allevatoriale (la gazzetta ufficiale della WORLD BREEDING FEDERATION, organizzazione mondiale per la valutazione dei cavalli in base al successo sportivo dei loro discendenti)  risultano i seguenti valori per i discendenti di CONTESSA:
Linea paterna: Il nonno LADYKILLER è il fondatore della linea Holstein LANDGRAF I 
e occupava il 9* posto della graduatoria mondiale di riproduttori negli anni 1992-2001.
Il nonno COR DE LA BRYERE  - bisnonno anche del padre di CORDE, CHEENOOK  - 
ha avuto un ruolo determinante nell`allevamento di Holstein ed occupava il 23* posto della graduatoria mondiale dei migliori riproduttori da salto ostacoli nel 2000/2001.
Linea materna: Il trisavolo PARADOX I è il fondatore di una delle più importanti linee di cavalli da salto dell`allevamento della Vestfalia.
Nel pedigree della nonna di CORDE sono inoltre presenti altre linee antichissime come DUELLANT e FRÜHLING rintracciabili fino al 1900. 
CHEENOOK
il padre - in Germania proclamato il “Produttore di SALTATORI” – discende da CARETINO da CALETTO II.. CARETINO aveva una carriera sportiva lunga sul salto. Era vincente in Coppe delle Nazioni con Bo Kristofferson in Danimarca e in 1994 vinceva spesso in Gran Premio con Ludger Beerbaum. 
Il nonno ROMANTIKER era uno dei primi figli di RAMIRO utilizzati come riproduttori e veniva presentato con molto successo in gare di salto ostacoli difficili. 
ROMANTIKER viene della stessa linea materna come CHEENOOK,
quindi è un “inbred” della famosa linea 628 b di Holstein.

Informazioni sulla storia del leggendario COR DE LA BRYERE – di cui SANTO STEFANO CORDE a preso il soprannome  -  si trovano su www.scuderia-santo-stefano.com. 

Alcuni risultati di sorelle e fratelli ( figli del  padre CHEENOOK) di  CORDE:
CYRENAIKA FRH  sotto Toni Hassmann prima nel 2003 a Neumünster, Dortmund, Gran Premio di Brema, Premio di Assia a Wiesbaden. Gareggia ormai in Francia sotto M .Phillipe Leoni.  Con lui si era gia piazzata a livello internazionale ad  Ascona.
Van Schindel`s CINDY  ex Cindy Crawford sotto Piet  Raymakers il quarto posto a Montecarlo, secondo posto al  Youngster Cup a Balve, secondo posto  al Campionato  AUDI di Hanover 
CENTRIO  Vice-campione regionale 2003  della Renania-Palatinato.
CALGARY qualificato  per il Campionato Nazionale Tedesco, ormai sotto la sella di Rene Tebbel
CASSIOPAIA  in 2003 vincente nelle categorie difficili di salto ostacoli in Germania
CHEREAU puledro venduto in Portogallo per EURO 27.000
CHERUBINA puledra venduta in Canada per EURO 15.000 


 








SIRE: CHEENOOK
Typ, Bewegungsstärke und Charakter machen seine Nachkommen höchst begehrenswert, wie zuvor die seines legändären Grossvaters COR DE LA BYÈRE. Aus den ersten Jährgängen stellte er mehrere Staatsprämienstuten und den gekörten Sohn „Coco Cavalli“. Tochter „Cyrenaika“ war 2000 mit Toni Hassmann Bundeschampionesse der sechsjährigen Springpferde und„Cindy Crawford“ holte 2001 einen hervorragenden vierten Final-Platz unter Eva Deimel. 
Cheenook’s Kinder sind hocherfolgreich in Dressur- und Springprüfungen der Kl. M und S.
„Cyrenaika“ gehörte zu den erfolgreichsten jungen Springpferden Deutschlands, bevor sie nach Frankreich verkauft wurde.
Er selbst war zweimaliger Finalteilnehmer bei den Bundeschampionaten des Deutschen Dressurpferdes. Später bis Intermédiaire I erfolgreich und ausgebildet bis Grand Prix.
Cheenook’s Pedigree bietet hinsichtlich der gehäuften Edelblutführung über den Trakehner Herbstglanz und den Araber Sahib eine wertvolle Outcrossvariante.

DAM: SANTO STEFANO CONTESSA
This beautiful chestnut mare who died in 2001 only three weeks after RUBINSTEIN`s death due to a tragic error of an Italian veterinary hospital was the first foal born at SANTO STEFANO Breeding Farm which made her very special. From the beginning she was destined to be a mother  (SANTO STEFANO`S concept being: only the very best females for breeding, even if this means sacrifying an agonistic career) because of her outstanding capacity over the jump inherited from her famous ancestors Cor de la Bryere, Lord, Ladykiller and Paradox, her lovely character and her beautiful looks. In the 1996 Italian qualifying test for breeding mares she got 80,5 points only surpassed by her younger sister SANTO STEFANO CHAYA with 82,5 points. In her short life CONTESSA gave birth to three beautiful stallions: SANTO STEFANO WINNIE trained by Gianni Govoni, SANTO STEFANO CORDE  winner of the Italian Performace Test 2002 and SANTO STEFANO RUBINSTEIN  who we all hope one day will be able to pass on his outstanding ancestors` genes. 

MUTTER: SANTO STEFANO CONTESSA
Diese wunderschöne Fuchs-Stute - sie starb im Juni 2001 nur drei Wochen nach RUBINSTEINS Tod durch einen tragischen Irrtum einer italienischen Pferde-Klinik - war das erste Fohlen, das auf dem Gestüt SANTO STEFANO geboren wurde. Allein das machte sie zu etwas ganz besonderem. CONTESSA sollte von Anfang an Zuchtsute werden, denn das Konzept von SANTO STEFANO ist, seine besten weiblichen Nachkommen zur Zucht einzusetzen, auch auf die Gefahr hin, dass dies eine Sportkarriere und finanzielle Vorteile ausschliesst. CONTESSA hatte eine überdurchschnittliche Springbegabung, das Erbe ihrer berühmten Vorfahren Cor de la Bryère, Lord, Ladykiller und Paradox, sie war bildschön und hatte einen aussergewöhnlich lieben Charakter. Bei der italienischen Zuchtstutenprüfung im Jahr 1996 bekam sie die Traumnote 80,5 und wurde damit nur durch ihre jüngere Schwester SANTO STEFANO CHAYA geschlagen, die mit 82,5 Punkten den ersten Platz belegte. In ihrem kurzen Leben brachte SANTO STEFANO CONTESSA drei überdurchschnittliche Hengste zur Welt: SANTO STEFANO WINNIE, der von Gianni Govoni trainiert wird, SANTO STEFANO CORDE, den Sieger der italienischen Hengsleistungsprüfung 2002 ( auch im Training bei Govoni), und SANTO STEFANO RUBINSTEIN, in den wir all unsere Hoffnung setzen, dass er eines Tages qualifiziert sein wird, die Gene seiner berühmten Vorfahren zu vererben. 

MADRE: SANTO STEFANO CONTESSA
Questa bellissima saura - morta in Giugno 2001 solo tre settimane dopo RUBINSTEIN a causa di un errore tragico di una clinica veterinaria italiana - era la prima puledra nata a SANTO STEFANO, un fatto che la rendeva speciale per tutti. Già dal inizio il destino della CONTESSA era di essere fattrice perche secondo il concetto di SANTO STEFANO le miglior femmine nate vengono utilisate per l`allevamento, anche se cosi a volte viene esclusa una carriera agonistica con i relativi avantaggi economici. CONTESSA era eccezionale sul salto, eridità dei suoi antenati favolosi Cor de la Bryère, Lord, Ladykiller, Paradox, di un aspetto brillante ed impressionante, docile e disponibile di carattere. Alla rassegna per fattrici élite ENCI nelle Marche in 1996 era seconda classificata con rispettabili 80,5 punti, solo sorpassata dalla sua sorella più giovane SANTO STEFANO CHAYA con 82,5 punti. Aveva una vita solo breve, ma ci dava tre figli stupendi, i stalloni SANTO STEFANO WINNIE in allenamento da Gianni Govoni, SANTO STEFANO CORDE - vincitore del Performance Test 2002 a Grosseto - anche preparato per la carriera agonistica da Gianni Govoni - e SANTO STEFANO RUBINSTEIN che - speriamo - un giorno si qualifica "stallone approvato" trasmettendo i geni dei suoi antenati famosi.
 
 


  CORDE Pedigree:

 


CORDE
  CHEENOOK Caretino Caletto II            / Cor de la Bryère
Isidor
Trika Romantiker/RamiroZ
Heurige
  Contessa Chairman Cor de la Bryère
Ira 3
Princess Parnass/Paradox1
Denaide/Duellant/Frühling

La linea di stalloni di COR DE LA BRYÈRE

Stallone baio oscuro, nato nel 1968, altezza al garrese 169 cm 
Allevatore: Francia 

Quando Cor de la Bryère arrivò in Holstein dalla Normandia, gli allevatori ricordavano difficilmente il suo nome. Oggi esso è presente in quasi il 70% di tutti i pedigree degli Holstein. Oltre al purosangue Ladykiller xx, Cor de la Bryère è stato lo stallone che ha maggiormente influenzato l’allevamento dei cavalli sportivi nel paese tra i due mari. 

Nel 1971 alcuni rappresentanti della federazione si recarono in Francia, per portare in Holstein un riproduttore della famosa linea di Furioso xx, che tanti successi aveva riportato nello sport internazionale. Grazie ad un caso si scoprì allora anche uno stallone di tre anni, poco sviluppato, ma con forti caratteristiche di qualità. Era Cor de la Bryère, figlio di Rantzau xx. Urioso, figlio di Furioso xx, che era stato solo affittato, scomparve molto rapidamente dall’Holstein, e “Corde”, come lo chiamavano affettuosamente gli allevatori, che era stato acquistato ad un prezzo conveniente, diventò un riproduttore di fama mondiale. Il suo pedigree riporta nome di purosangue decisamente validi, come Furioso xx, Hurry on xx oppure Son in Law xx. Attraverso queste linee di sangue egli si collega in Holstein a Ladykiller xx e Cottage Son xx, qui fortemente rappresentati. Cor de la Bryère fu allevato con cura in Holstein; superò nel 1971 dapprima la verifica delle prestazioni per stalloni, che allora veniva ancora eseguita a Elmshorn all’interno della federazione. Già in occasione di questa importante manifestazione per gli allevatori questo stallone rivelò le grandi prestazioni di cui era capace. Concluse la sua prova assolutamente come vincitore. La sua attività di monta ebbe luogo poi nella rinomata stazione della federazione a Siethwende, sotto la guida di Bruno Grigat. Qui, nella roccaforte dell’allevamento degli Holstein, i due formarono un binomio inscindibile per più di 14 anni. 

Quanto nel 1974 i suoi primi figli si presentarono per la selezione, e questi, poco dopo, rivelarono il loro talento per il salto, il mondo specialistico seppe chiaramente che in Holstein si stava sviluppando un nuovo orientamento. Proverbiali sono per Cor de la Bryère e per i suoi discendenti, oltre alle sue capacità, la sua eccezionale tecnica di gambe e la sua abilità nel salto. Proprio queste due ultime caratteristiche erano i punti che spesso mancavano agli Holstein. Per questa ragione in Holstein si era pensato all’utilizzo di stalloni francesi. Negli anni a seguire, oltre a Cor de la Bryère, si sarebbero utilizzati qui ancora altri stalloni di questa razza, ma nessuno riuscì ad eguagliare questo marcato successo. Nel suo primo anno furono selezionati quattro figli. Di questi Constant è attivo ancora oggi nella riproduzione. Constant dispone di elevate prestazioni, ha raggiunto con successo la classe S. E riesce anche a trasmettere ai suoi discendenti queste notevoli caratteristiche. Il suo figlio migliore Chin Chin ha partecipato alle Olimpiadi di Seul, ottenendo l’eccellente ottava posizione con un cavaliere messicano. Constant ha generato ancora molti altri preziosi figlie e figli. Con Condus Cor de la Bryère ha prodotto nel 1976 il miglior cavallo da asta a Neumünster, che fu aggiudicato al prezzo, sensazionale per quei tempi, di 80.000 DM. L’avanzamento trionfale di Cor de la Bryère in Holstein non si poteva più fermare, anche se esistevano sufficienti critici nei confronti dello stallone, che parlavano di “sindrome francese” e mettevano in guardia sulla strada sbagliata che si stava così imboccando nella riproduzione. Intanto Cor de la Bryère produceva campioni, fattrici d’elite e cavalli d’asta e sportivi di punta. 

Per Cor de la Bryère furono addirittura sviluppati con determinate fattrici dei particolari tipi di accoppiamento combinato, che si possono definire unici in tutta la storia della riproduzione. La fattrice Tabelle von Heißsporn ha generato in serie cinque figli selezionati, ognuno dei quali ha raggiunto la classe di punta. Tra questi, Calypso I e II hanno già esercitato una grande influenza sulla popolazione degli Holstein. In particolare Calypso I risponde in tutto alla stirpe della madre, contraddistinguendosi come riproduttore specifico da dressage con l’eccezionale cavallo da dressage Granat di Christine Stückelberger. La figlia di Colombo, Furgund, fu accoppiata 18 volte con Cor de la Bryère, per produrre con successo stalloni eccezionali, quali ad esempio Calando I. Oltre a Calando I, vi sono tuttavia ancora quattro fratelli di sangue selezionati, che rappresentano questa classe straordinaria. Calando I dispone di un prestazioni potenti, con Karsten Huch riuscì nel 1984 a vincere il titolo di campione tedesco. Ma Calando I produce già anche discendenti a livello internazionale, come ad esempio Careful con Evelyn Blaton (stalla di Schockemöhle). Quando si parla di Calypso e di Calando, si deve citare anche Caletto. Tre fratelli di sangue selezionati di eccellente qualità confermano anche qui l’insolito accoppiamento combinato e la forza riproduttiva di questo stallone. Caletto, figlio di Deka von Consul, fu selezionato nel 1977. Caletto I, prima della sua attività sportiva, era già stato utilizzato per la monta presso il Barone von Nagel in Vestfalia e nell'allevamento Dithmarschen . Sotto la guida del Dott. Michael Rüping, si trasformò in un cavallo da salto di successo internazionale. Ma il figlio più importante di Cor de la Bryère è stato Caletto II. Un riproduttore perfettamente fedele al tipo di sangue, nominato campione senza rivali della sua annata a Neumünster. Dopo quattro anni di attività di riproduzione, questo stallone eccezionale si ferì mortalmente alla mostra regionale degli animali. Oggi sappiamo che questa perdita ha privato l’Holstein di un riproduttore di punta, che avrebbe superato anche Landgraf. Ormai da anni Caletto II si trova in cima alle graduatorie nazionali per la statistica del totale dei primi vinti dai suoi discendenti. Alcuni suoi promettenti figli selezionati potranno provvedere alla prosecuzione della sua genealogia in Holstein. Oltre alle linee degli stalloni citati qui a titolo di esempio, Cor de la Bryère ha creato anche molti altri rami eccellenti. Dal punto di vista della riproduzione, l’influenza che questo stallone ha esercitato in Holstein non è stata ancora eguagliata. Cor de la Bryère è riuscito a produrre buoni risultati con i suoi discendenti, oltre che per stalloni selezionati di successo già citati, anche nello sport di alto livello. Cordeka, Contrast, Cinzano, Calypso III, Costa, Chanel, Chica e il campione di dressage Corlandus sono solo alcuni dei nomi, che hanno reso gli Holstein e Cor de la Bryère famosi in tutto il mondo. Questi successi dei suoi discendenti lo hanno fatto rientrare già da anni, insieme a Landgraf e Lord, negli elementi di punta dell’annuario dei riproduttori. La somma totale dei primi vinti dai suoi figli a livello sportivo ammonta oggi a quasi 2 milioni di marchi. Il suo bilancio riproduttivo presenta sinora 41 figli selezionati e 53 figlie con premio di stato. 
Dr. Thomas Nissen